Jane Lynch ha scritto un libro per bambini

Marlene-Marlene-Cover

Vi ricordate quando, circa un milione di anni fa, Madonna si era presa bene con la faccenda della scrittrice di libri per bambini? Beh, da quei tempi il libro per bambini è diventato la pietra miliare di ogni donna di successo. Giustamente anche Benedetta Parodi ne ha scritti un paio.  Jane Lynch, celebre soprattutto per il ruolo di Sue Sylvester in Glee — esiste ancora Glee? — entra a far parte di questo strampalato club con un libro che forse ha qualche possibilità di discostarsi dalla melassa innocua che caratterizza queste operazioni.

Il libro si intitola Marlene, Marlene, queen of mean — titolo favoloso — e racconta di una bambina che si diverte a bullizzare tutti. Al centro del libro infatti c’è il tema del bullismo, esattamente come in Glee — almeno nelle primissime serie, poi è diventato un casino. Il libro uscirà negli Stati Uniti il 23 settembre. E in Italia? In Italia, Violetta.

 

Il ritorno di Christiane F.

È uscita da qualche settimana La mia seconda vita, l’autobiografia della “star del buco” Christiane F. “Star del buco” è il modo in ci lei stessa si definisce e possiamo dire che è una definizione piuttosto calzante. Per promuovere l’uscita del libro, Rizzoli ha pubblicato su Youtube un video sottotitolato in italiano in cui Christiane si mette a nudo e riflette sulla sua vita e la sua esperienza di eroinomane. La cosa sorprendente di questo video è il finale, in cui scopriamo che, in realtà, la cinquantenne Christiane sta parlando non a sé stessa e nemmeno ai suoi potenziali lettori, ma sta parlando a un’anatra E QUESTA COSA È EPICA.

 

È una scena altamente drammatica perché da una parte abbiamo una donna che dopo decenni di lotta contro la sua dipendenza cerca una conferma, e forse un’assoluzione, e dall’altra un’anatra terribile, muta, cinica e insensibile.

Lei con voce stanca e rassegnata chiede:

FireShot Screen Capture #093 - 'Christiane F_ - La mia seconda vita - YouTube' - www_youtube_com_watch_v=rnS9jl-O-5c

E l’anatra non la degna nemmeno di uno sguardo mentre si allontana dalla miserabile condizione umana e dai suoi dubbi terreni. È fantastica.

FireShot Screen Capture #094 - 'Christiane F_ - La mia seconda vita - YouTube' - www_youtube_com_watch_v=rnS9jl-O-5c

La mia seconda vita potrebbe essere un’ottima occasione per scoprire cosa vuol dire essere famosa in quanto drogata. La cosa più eccitante degli anni successivi al boom di Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino è stato il tentativo di Christiane di capitalizzare il successo con una carriera musicale. Prima c’è stata un’esperienza in una band capitanata dal suo ragazzo — e possiamo solo immaginare cosa volesse dire fare parte di una band nei primissimi anni ’80 a Berlino — e poi un’avventura come solista che ha portato alla realizzazione di Wunderbar, singolo che ha un certo fascino:

Wunderbar! Dopo che la carriera come cantante è naufragata, Christiane si è dedicata a tempo pieno alla sua grande passione, cioè l’eroina. Con cadenza decennale i media si sono occupati di lei, in una versione allucinata di “Matricole & Meteore”: adesso ha avuto un figlio, adesso usa il metadone, adesso è tornata all’eroina etc. La mia seconda vita è, in sostanza, il tagliando degli anni ’10. In barba a tutti, Christiane è ancora viva e, per avere cinquant’anni, sembra pure in forma. Alla facciazza nostra e di quell’anatra meravigliosa.

Un post pieno di entusiasmo per Ivana Spagna e The magic of love

Il mondo del web è stato recentemente dominato dalla notizia di un nuovo pezzo dance di Ivana Spagna : è così che ci piacerebbe cominciare questo post se vivessimo in un mondo giusto e perfetto. La verità è che la notizia del ritorno alla dance di Spagna non ha suscitato grandi reazioni. In ogni caso abbiamo deciso di cominciare così perché se la notizia del nuovo pezzo dance di Ivana Spagna non ha scatenato l’hype che avrebbe meritato è comunque bello fingere che sia andata così.

Guardiamo allora lo strepitoso video bric-à-brac e poi evidenziamo i suoi momenti migliori:

I momenti migliori del nuovo video di Ivana Spagna:

1. Il controverso momento in cui Ivana Spagna vola nel cielo seduta su una poltrona con delle fiamme che le escono dal sedere:

FireShot Screen Capture #081 - 'Spagna - _The Magic of Love_ - YouTube' - www_youtube_com_watch_v=2semAUA-Iu8

2.Il momento in cui Ivana Spagna rivendica il suo ruolo di icona gay con una bandiera rainbow gigantesca:

FireShot Screen Capture #083 - 'Spagna - _The Magic of Love_ - YouTube' - www_youtube_com_watch_v=2semAUA-Iu8

3. Il momento in cui Ivana Spagna fa mosse nancysinatresche con un look molto nancysinatresco:

FireShot Screen Capture #084 - 'Spagna - _The Magic of Love_ - YouTube' - www_youtube_com_watch_v=2semAUA-Iu8

4. Il momento autocelebrativo in cui sfodera un corpetto in stile Ivana Spagna:

FireShot Screen Capture #091 - 'Spagna - _The Magic of Love_ - YouTube' - www_youtube_com_watch_v=2semAUA-Iu8

5. Il momento in cui fa la bicicletta nel vuoto mentre vola sulla sua poltrona:

Tutti questi momenti epici hanno scatenato una ridda di commenti, di cui il più significativo è questo:

FireShot Screen Capture #088 - 'Spagna - _The Magic of Love_ - YouTube' - www_youtube_com_watch_v=2semAUA-Iu8
Ma Ivana Spagna sa che non bastano questi momenti epici per far parlare di sé e che gran parte della comunicazione si fa sui social network con messaggi ambigui e discutibili:

FireShot Screen Capture #092 - 'Facebook' - www_facebook_com_photo_php_fbid=10152282738553896&set=a_207566718895_133672_29735748895&type=1&theater

Messaggi che lasciano i fan basiti e in preda all’euforia:

FireShot Screen Capture #087 - 'Facebook' - www_facebook_com_photo_php_fbid=10152282738553896&set=a_207566718895_133672_29735748895&type=1&theater

Complimenti a tutte le persone coinvolte nel progetto.

Little Mix: Word up (sì, un’altra cover di Word up!)

La nuova canzone delle Little Mix è uno di quei singoli che vengono venduti per raccogliere fondi per una nobile causa. Chi se ne frega. La vera notizia è che la canzone è una cover di Word up! di Cameo, una canzone già rivisitata; forse i diritti costano poco, perché altri motivi per cui questa canzone viene riproposta a ogni decennio non ce ne sono: è sempre un flop.

Negli anni ’90 ci ha provato Melanie B delle Spice, che all’epoca si faceva chiamare Melanie G:

Per avere un’idea del potere che aveva Melanie B all’epoca, oltre ai cambi di iniziali, basti pensare che per Word up aveva girato un secondo video:

Negli anni ’00 per la loro versione di Word up i Korn hanno girato uno dei video più brutti della storia:

E, adesso, negli anni ’10, arrivano le Little Mix con questo video a tema sportivo — l’aerobica è una disciplina sportiva? — perché l’evento di beneficenza è a tema sportivo, quindi ecco qua:

Complimenti a tutte le persone coinvolte per l’originalità.