Panda Osiris, fra comicità e romanticismo

Ha catturato le attenzioni di tutti, alla finale nazionale di Miss Drag Queen Italia, svoltasi lo scorso 7 agosto al Mamamia di Torre del Lago Puccini (LU). Panda Osiris si è classificata “solo” terza, ma le reazioni del pubblico e il premio della critica dall’ACIDQAS (Associazione Culturale Italiana Drag Queen, Affini e Sostenitori) hanno suggerito che forse meritava anche di più. Un bizzarro abito gremito all’interno di panda di peluche per la sfilata di presentazione, una rivisitazione grottesca e vivace della fiaba di Cenerentola, con tanto di brani icone riscritti nei testi ad hoc, per la performance, da Zucchero a una Rettore diventata per l’occasione Cenerella invece di Donatella.

panda1Panda è nata artisticamente a fine 2013, per il concorso Drag Factor, a cui ha partecipato nella categoria “classiche”, vincendo la selezione regionale dell’Emilia Romagna — ma le piace ricordare che ha origini pugliesi.

La passione per il palcoscenico però l’ho sempre avuta fin da piccolo, infatti cercavo sempre di rientrare nelle varie recite scolastiche. Gli spettacoli en travesti sono iniziati nel 2011 con un gruppo, battezzato Zucchero filato. Eravamo in cinque, tutti amici (lo siamo tuttora), e ci siamo esibiti diverse volte in un circolo ARCI di Rimini.

panda2Un nome che parte per assonanza dalla mitica Wanda Osiris, un abito bianco e d’un tratto verde acceso come un albero di bambù, carico di pupazzi bianchi e neri – disegnato dalla drag Farida Kant – che deriva di conseguenza dall’idea del nome. E la fiaba?

Tutto è nato dal fatto che quest’anno è uscito il film di Cenerentola. E sotto sotto sono romantico ahahaha! Ovviamente dando la mia impronta comica, ma lasciando la fiaba con lo stesso finale. Cioè… che l’amore trionfa sempre.

A questo punto Panda Osiris non può limitarsi a una sola fiaba, dunque nel suo repertorio figura anche qualcun altro:

Cappuccetto Rosso mi ha fatto vincere il Factor regionale. Lì però il finale è stato cambiato, facendo trionfare il lupo.

Una roba allusiva a quattro zampe? Niente di tanto romantico, invece, stavolta:

Finale tragico ahahah! Il lupo ammazzava sia la nonna che Cappuccetto Rosso.

cenerentolaIl mondo delle drag queen si sposa spesso con quello Disney, e la Cenerentola della performance lo ha ribadito con entrambi i look. Tanti artisti ricorrono a questo tipo di riferimenti e citazioni. Forse perché i colori e il surrealismo fantasioso portano spontaneamente ad associazioni del genere, o forse perché – come dice Panda

In tutti e due i casi si prova a far viaggiare lo spettatore portandolo a sognare.

Ma quali sono i progetti di Panda per il futuro?

Lavoro poco nell’ambiente drag o perlomeno non quanto vorrei… Faccio parte di un gruppo capitanato da Simona Sventura che si chiama Queen Sister Show e inizierò dal 15 settembre una collaborazione con Il Cassero di Bologna per una nuova serata con musica commerciale chiamata FAQ. All’interno di questa serata ci sarà baraccOne, una sfida fra icone gay. Saremo in quattordici drag a parteciparvi, e ognuna interpreterà un’icona gay tipo Parisi, Bertè, Cher, etc., per poi alla fine decretare la preferita dai bolognesi.

E, se riesce a organizzarsi Panda, un giretto in macchina potreste farlo anche voi, vi pare?

 bauliera