Archivi categoria: Notizie

You know nothing Jon Snow non è più vero perché da oggi sapremo tutto

Di Game of thrones, almeno. È uscito, infatti, Il mondo de Il trono di spade, libro che va a spulciare ogni dettaglio della saga, mettendo a confronto libri e telefilm. Questa è la copertina:

801978882005HIG_3_227X349_exact

Sul profilo twitter di Chiara Poli, l’autrice, ho trovato un bel video di presentazione del libro e, siccome è l’autrice stessa che ne parla e lo fa molto bene, io non possa fare altro che ringraziarla perché mi risparmia pure la fatica di scriverne:

Wow. Bravissima, Chiara Poli: al di là dei titoli e delle esperienze professionali, una che pone tanta attenzione sul pericolo spoiler non può che avere la mia stima. Per quanto riguarda i contenuti del libro, mi sembra molto interessante la parte del simbolismo, dei riferimenti letterari e iconografici. Il libro, poi, l’avete visto: un’edizione molto bella, curata graficamente, che fa venire voglia di cartaceo.

Bene. Ci guardiamo un You know nothing? Dai.

Il chick-lit gay è realtà: è uscito Mascarado

MascaradoIncredibile ma vero, è arrivato, finalmente!, il giorno della pubblicazione di Mascarado, libro scritto da Runny Magma, che qui su Refusi cura Drag Stories da parecchi mesi ormai.

Per ovvie ragioni non posso dirvi che è un romanzo stupendo perché non sarei credibile, ma io me ne fotto e ve lo dico:

è un romanzo stupendo.

Adesso vi dico anche perché. Quando Runny mi ha proposto di leggere in anteprima Mascarado, me l’aveva presentato come un romance M/M però impostato su una chiave realistica — a me piace molto il genere ma, effettivamente, devo dire che spesso trame e personaggi sono più che finzione, a volte sono proprio una serie di fantasie sfrenate ed è giusto che sia così.

Quello che mi è capitato tra le mani, però, non era un romance M/M. Mascarado è un chick-lit gay: è divertente, romantico, spudorato, frizzante. L’ambientazione, per una volta, non è anglo-sassone: sullo sfondo troviamo, infatti, la provincia italiana, con le aspettative da non deludere, il mito della celebrità, quella maschera di conformismo che, a volte, può diventare davvero soffocante.

Voi direte: bella forza, mica ne puoi parlare male. Vero, al di là del rapporto con Runny, ho fatto da correttore di bozze e ho scelto la tonalità della copertina, per cui manco morto potrei dire qualcosa di negativo; però c’è da dire una cosa: non è lungo, lo potete comprare su Amazon, è un ebook e costa quanto una pipa di tabacco.

Liebster Award 2015

Oggi ho scoperto che Refusi ha vinto il Liebster Award 2015, premio che viene assegnato dagli altri blogger con un sistema di nomine, domandine etc.

liebster-award-2015

Voglio allora ringraziare tantissimo le blogger che ci hanno dato la possibilità di vincere nominandoci, cioè:

Tre libri sopra il cielo;

Babette legge per voi;

Emozioni tra le pagine.

Siete state stra-stra-stracarine a pensare a noi!

Non faccio il giochino delle domande e delle nomination perché sono troppo pigro ma apprezzo tantissimo il fatto che abbiate pensato a Refusi Etc. per la vostra lista di blog preferiti. Grazie, ragazze!

È uscito Animerama per la gioia di tutti i geek e gli otaku

Come tutti sanno, all’interno della comunità gay esiste una cricca che va pazza per gli anime. Personalmente, non sono mai stato toccato da questa ossessione, da quel che ho visto ci sono prodotti molto buoni e altri molto pallosi ma, forse, mi mancano le basi per apprezzare davvero il genere. Da oggi, anche chi, come me, non ha grande competenza in materia, può recuperare grazie a Maria Roberta Novielli e al suo ultimo libro, Animerama — Storia del cinema giapponese d’animazione. Pubblicato da Marsilio, il libro

ripercorre quindi lo sviluppo e le vicende dell’animazione giapponese, attraverso i suoi protagonisti, le logiche produttive, ma soprattutto nelle sue intersezioni con la cultura e la società nipponica di cui ha tradotto nel tempo ogni tensione e mutamento.

Insomma, sembra una roba che può piacere sia ai neofiti, ignoranti come me, sia ai mega-geek, anche perché l’autrice è una che ne sa a pacchi, come dimostra questa screenshottata del sito della Marsilio:

FireShot Screen Capture #015 - 'Marsilio Editori - Saggistica, narrativa, cataloghi d'arte' - www_marsilioeditori_it_autori_scheda-autore_1063_maria-roberta-novielliMica pizza e fichi.

E adesso, siccome non so come finire questo post, lascio la parola alle Mini Viva e all’indimenticabile hit  Left my heart in Tokyo.

Sempre favolosa, soprattutto di venerdì.