Untitled-1

Il chick-lit gay è realtà: è uscito Mascarado

MascaradoIncredibile ma vero, è arrivato, finalmente!, il giorno della pubblicazione di Mascarado, libro scritto da Runny Magma, che qui su Refusi cura Drag Stories da parecchi mesi ormai.

Per ovvie ragioni non posso dirvi che è un romanzo stupendo perché non sarei credibile, ma io me ne fotto e ve lo dico:

è un romanzo stupendo.

Adesso vi dico anche perché. Quando Runny mi ha proposto di leggere in anteprima Mascarado, me l’aveva presentato come un romance M/M però impostato su una chiave realistica — a me piace molto il genere ma, effettivamente, devo dire che spesso trame e personaggi sono più che finzione, a volte sono proprio una serie di fantasie sfrenate ed è giusto che sia così.

Quello che mi è capitato tra le mani, però, non era un romance M/M. Mascarado è un chick-lit gay: è divertente, romantico, spudorato, frizzante. L’ambientazione, per una volta, non è anglo-sassone: sullo sfondo troviamo, infatti, la provincia italiana, con le aspettative da non deludere, il mito della celebrità, quella maschera di conformismo che, a volte, può diventare davvero soffocante.

Voi direte: bella forza, mica ne puoi parlare male. Vero, al di là del rapporto con Runny, ho fatto da correttore di bozze e ho scelto la tonalità della copertina, per cui manco morto potrei dire qualcosa di negativo; però c’è da dire una cosa: non è lungo, lo potete comprare su Amazon, è un ebook e costa quanto una pipa di tabacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*