Archivi tag: moda

Amanda Lepore sta per pubblicare un’autobiografia

Amanda Lepore, regina di ogni cosa, ha annunciato di aver firmato un contratto per la pubblicazione di un’autobiografia. Questa è una notizia gigantesca.

In copertina, ovviamente, ci sarà una fotografia di David Lachapelle, a cui Amanda Lepore deve la sua notorietà internazionale.

Nel libro Amanda racconterà tutto, partendo dall’infanzia — Amanda è italo-americana — per raccontare la sua formazione turbolenta, fino a quando è diventata un’icona del mondo della moda e musa di David Lachapelle, il quale le consigliò di autodefinirsi

la transessuale #1 con una vagina perfettamente funzionante

Una definizione che è diventata, effettivamente, il suo marchio.

L’uscita dell’autobiografia è prevista, negli Stati Uniti, per giugno 2015, in concomitanza con i festeggiamenti del Pride.

E questo è un video di Amanda Lepore, perché ogni occasione è buona per guardarlo:

Puma per Asos

Asos-per-Puma-2014PE-690x409

Se le migliori statistiche anticrisi decretano lo shopping online come una certezza sempre più presente nella realtà dei fashion addicted, marchi più o meno importanti si rifanno allora ai siti di acquisti 2.0 e alle collaborazioni per farsi pubblicità.

E’ il caso di Puma e Asos che, per la loro seconda collaborazione, presentano una collezione pe 2014 che prende ispirazione dallo street-wear anni ’90. Il retailer online e il brand sportivo hanno lanciato per gennaio una caspule collection che sembra arrivare direttamente dai ricordi della nostra infanzia – sto parlando per i 30enni di oggi.

Stampe su jersey e logo Puma stampato un po’ ovunque per i 12 pezzi che vanno dalle felpe ai tubini, ai pantaloni da jogging, alle classiche t-shirt. Grafiche e geometrie, stampe lucide e high-tech, nero, bianco, rosso e grigio che si mescolano a dettagli metallici, color-blocking, animalier e pizzo, e chi più ne ha più ne metta.

Photo via Asos.com

Riccardo Tisci per Nike

20140116-160052.jpg

Sono stati finalmente confermati i rumors che circolavano in rete già da qualche tempo e riguardanti una possibile collaborazione tra Riccardo Tisci e il colosso americano dello sportswear Nike. L’annuncio ufficiale è arrivato qualche giorno fa, per la gioia di tutti i fanatici del marchio e di abbigliamento sportivo in generale che hanno sospirato non poco in attesa della lieta novella.

Il direttore creativo di Givenchy, non nuovo a collaborazioni con Nike e che in passato aveva già curato un progetto per l’azienda in collaborazione con l’artista Marc Turlan, sta già lavorando insieme al famoso brand ad una nuova linea che prenderà il nome di Nike RT – ma va?!? – e che verrà lanciata in primavera.

L’entusiasmo degli addetti ai lavori non si fatto attendere, anzi, fa pensare a un progetto davvero esplosivo – sincero entusiasmo o mera trovata pubblicitaria? – A tal proposito lo stesso Tisci ha dichiarato a Style.com:

Per me Nike rappresenta molto: la mia infanzia, l’America. In Europa, l’America è la bandiera, McDonald, Marlboro e Nike… per un bambino è molto importante. Quando ho ricevuto la proposta mi è sembrata perfetta per il mio DNA. È un grande onore per me.

Staremo a vedere.

Una retrospettiva per festeggiare i 40 anni di Kate Moss

20140107-130650.jpg

Fa un po’ strano pensare che Kate Moss sia già arrivata al giro di boa degli anta, forse perché noi di Refusi già c’eravamo quando la piccola dolce Kate iniziava a muovere i suoi primi passi nel fashion business — ergo il sillogismo vien da sé – o forse perché dovremmo smetterla di pensare ai 40 come a un punto di non ritorno, all’inizio della decadenza — ne è la prova il servizio da coniglietta per festeggiare i 60 anni di “Playboy” [io, a dire il vero, pensavo fosse già morta NdAndrea].

Fatto sta che il 16 gennaio, la supertop spegnerà le sue prime 40 candeline e, per festeggiare con tutti gli onori del caso, la London’s Imitate Modern Gallery le dedicherà un’esposizione, Kate Moss: 40 – A Retrospective, organizzata dal giornalista prima, artista adesso, Russell Marshall che ha selezionato dieci tra le più significative e rappresentative fotografie di Kate.

Tutti i ritratti, acquistabili alla fine dell’esposizione, saranno riproposti in dieci diverse colorazioni e mostreranno una Kate Moss iconica così come l’abbiamo sempre conosciuta.

The Return, il nuovo film di Karl Lagerfeld

chanel-return

Sarà presentato, in anteprima, martedì 10 dicembre 2013 a Dallas il nuovo film – o forse dovremmo dire l’ennesimo – dedicato all’indimenticabile e indimenticata Coco Chanel, The Return.

Scritto e diretto da Karl Lagerfeld – e chi se no? – sempre più votato a molteplici forme d’arte tra moda, fotografia e cinema [e la tassidermia NdAndrea], la pellicola sarà proiettata prima della sfilata dedicata alla collezione Métiers d’Art dal titolo Paris-Dallas e vuole essere il seguito del cortometraggio Once Upon a Time, presentato a Singapore lo scorso maggio.

Come Once Upon a Time ripercorreva i primi passi di Mademoiselle Chanel nel mondo della moda, così The Return riprende le orme di Coco, e del suo ritorno nella maison, con la riapertura della sua boutique a Parigi nel 1954.

Tra il cast figurano, tra gli altri, Geraldine Chaplin, figlia del ben più noto Charlie [e una delle indimenticabili protagoniste della trasposizione cinematografica di 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire NdAndrea], e Rupert Everett.