Archivi tag: Newton Compton

12 anni schiavo è anche un libro

Sì, il film sullo schiavismo uscito negli Stati Uniti un milione di anni fa e che prossimamente — il 20 febbraio — dovrebbe uscire in Italia è tratto da un libro. Il soggetto di 12 anni schiavo è infatti preso dall’autobiografia di Solomon Northup 12 anni schiavo — il titolo è lo stesso per cui non ci sono davvero dubbi in proposito.

Ma la vera notizia è che il libro che ha dato vita all’ultimo film di Steve McQueen è stato pubblicato da Newton Compton in occasione dell’uscita cinematografica — alla Newton non perdono mai un colpo per far quattrini, quei vecchi volponi.

Questa è la copertina:

12annischiavo

e questa è la trama, direttamente screenshottata dal sito della Newton — perché siamo blogger, e possiamo anche fare a meno di fare finta di scrivere cose originali come fanno i giornalisti:

FireShot Screen Capture #060 - 'Ebook e Libri - Newton Compton Editori - Ebook Store' - www_newtoncompton_com_libro_978-88-541-6062-0

Insomma, è un vero peccato che Solomon Northup abbia già pubblicato questo libro nel 1853 perché con dodici anni di schiavitù da raccontare sarebbe stato il concorrente perfetto per Masterpiece.

Guanda sfida gli ebook

bussole-guanda-p

Il 16 gennaio arriveranno in libreria dei libri. Sì, avete letto bene: dei libri arriveranno in libreria. Non fate tanto gli spiritosi su che razza di banalità è questa perché nel giro di dieci anni sarà un fatto ricordato con un misto di nostalgia e incredulità, come quando le persone andavano nei bar per far cambiare la moneta da duecento lire con un gettone telefonico. Stiamo facendo la storia del futuro, qui.

Comunque la vera notizia è che i libri che arriveranno in libreria il 16 gennaio sono una nuova collana proposta da Guanda per sfidare gli ebook. La prima reazione potrebbe essere: sì, vabbe’, si illuminano al buio? Mi fanno condividere su Facebook le frasi bellissime che mi fanno passare per una persona bellissima? In un secondo momento, però, salta agli occhi la bontà di questa proposta. I libri hanno una veste editoriale molto curata per essere dei tascabili: copertina rigida, angoli arrotondati, segnalibro in stoffa, copertine graficamente valide. Inoltre i titoli proposti sono di spessore — Alta Fedeltà di Nick Hornby, Ogni cosa è illuminata di Jonathan Safran Foer, Trilogia del ritorno di Fred Uhlman, Il vecchio che leggeva romanzi d’amore di Luis Sepúlveda, Se stasera siamo qui di Catherine Dunne e Una barca nel bosco di Paola Mastrocola.

Newton Compton ha già tentato la sfida agli ebook, ma si è fermata a sfidarli sul prezzo, in coerenza con la sua politica. Il risultato è stato controverso: da una parte è stato un successo di vendite, perché i titoli di facile presa abbinati al costo di 99 centesimi sono un mix letale per l’acquisto d’impulso, ma dall’altra il lettore si ritrova spesso in mano un libro scritto con caratteri piccolissimi, quando su un reader si può leggere per ore senza stancare mai l’occhio con caratteri enormi, scegliendo anche il font che piace di più — che non sarà mai questo ma è giusto per rendere l’idea.

Con questa collana Guanda ha forse centrato qual è il nocciolo della questione: qual è il senso di continuare a stampare e distribuire libri orrendi — nel caso dei tascabili — quando, a fronte di un risparmio consistente, posso avere la stessa cosa direttamente sul reader con l’aggiunta di non poche comodità? È chiaro che l’editoria tradizionale deve puntare per forza di cose sulla qualità del prodotto fisico, senza chiedere troppi denari in cambio e puntando con decisione sul gusto per il collezionismo dell’oggetto libro, l’unica vera cosa che un ebook non può replicare.

Magia canaglia: 4 libri per Halloween

foto-the-lords-of-salem-8-021

Con American Horror Story: Coven la magia è tornata molto di moda e, siccome noi siamo delle galline modaiole incapaci di avere un pensiero autonomo, abbiamo deciso di proporre quattro titoli che si adattano molto bene alla tendenza del momento.

978-88-541-5352-3

Una storia nerissima in cui la protagonista, una DJ ex tossica, diventa la vittima di una vendetta che ha origine durante la caccia alle streghe di Salem. In alcuni passaggi la storia è davvero inquietante e Rob Zombie è molto bravo quando si tratta di abbondare con i dettagli gore. Le streghe di Salem è un romanzo visionario in cui non c’è spazio per la redenzione, come dimostra un sorprendente finale poco conciliante.

bosco-aus

Nel bosco di Aus è un caso di grave ingiustizia: è un capolavoro ma, con temi metafisici e una protagonista femminile reale e contraddittoria, ovviamente viene schifato da quelli che se ne intendono — e che vogliono solo storie di disagio urbano o quarantenni in crisi d’identità. In realtà in questo romanzo c’è molta verità sullo stato delle cose in Italia, soprattutto per quanto riguarda un certa mentalità. La protagonista è una donna che, per delle stupide ambizioni, si lascia affascinare da una signora considerata molto potente nella cittadina in cui vive; mentre il legame tra le due si fa più forte, il mondo intorno alla protagonista comincia a farsi confuso e, un po’ alla volta, viene inghiottita in una spirale che rischia di farle perdere la famiglia e la sua stessa vita. Lo stile è guizzante e originale, lontanissimo dallo stile scolastico con cui di norma sono scritti i romanzi di genere. Purtroppo l’autrice, Chiara Palazzolo, è venuta a mancare, ed è un vero peccato aver perso una voce così fuori dal coro.

magia-nera-marjorie-bowen-2011-gargoyle-copertina

Un romanzo che si muove come un caleidoscopio stregato, Magia Nera ha indubbiamente un’anima gotica ma può anche essere definito come un romanzo storico e, allo stesso tempo, un romance omoerotico. La storia di Dirk e Thierry, i due stregoni protagonisti della bromance, ci riporta in un’Europa medievale cupissima, e ci parla di potere, di attrazione verso il male e di passione.

vermi-conquistatori-cover-small

E se un giorno qualcuno pasticciasse con la stregoneria causando l’apocalisse? La risposta è affidata all’originale punto di vista di un vecchio montanaro americano. Nella solitudine della sua casa nei boschi, l’anziano vede il mondo a poco a poco affogare nelle acque di un’ininterrotta pioggia torrenziale. L’alluvione non porta con sé solo distruzione: dal sottosuolo infatti emergono creature mostruose, vermi enormi in grado di inghiottire una stanza intera. Moriremo tutti!

tumblr_mvdo0gyHHj1qhgj0co1_500