Archivi tag: Sperling & Kupfer

You know nothing Jon Snow non è più vero perché da oggi sapremo tutto

Di Game of thrones, almeno. È uscito, infatti, Il mondo de Il trono di spade, libro che va a spulciare ogni dettaglio della saga, mettendo a confronto libri e telefilm. Questa è la copertina:

801978882005HIG_3_227X349_exact

Sul profilo twitter di Chiara Poli, l’autrice, ho trovato un bel video di presentazione del libro e, siccome è l’autrice stessa che ne parla e lo fa molto bene, io non possa fare altro che ringraziarla perché mi risparmia pure la fatica di scriverne:

Wow. Bravissima, Chiara Poli: al di là dei titoli e delle esperienze professionali, una che pone tanta attenzione sul pericolo spoiler non può che avere la mia stima. Per quanto riguarda i contenuti del libro, mi sembra molto interessante la parte del simbolismo, dei riferimenti letterari e iconografici. Il libro, poi, l’avete visto: un’edizione molto bella, curata graficamente, che fa venire voglia di cartaceo.

Bene. Ci guardiamo un You know nothing? Dai.

Chef Rubio arriva in libreria con Unti e bisunti

Dobbiamo essere tutti grati a DMAX per aver portato in televisione lo chef Rubio. Al di là del fatto che “Unti e bisunti” è un programma originale e fatto bene, viene finalmente mostrato il cibo regionale senza infiocchettamenti e scemenze snob in stile Eataly. Chef Rubio, con le sue spacconate e il tatuaggio “fish & chip” sulle dita delle mani, ha riportato il cibo a una dimensione virile, parecchio distante dallo scintillio glamour dei suoi colleghi televisivi. Insomma, è qualcosa di nuovo e fresco e merita tutto il successo che ha. A tutto questo va aggiunto il fatto che è molto sexy e si può permettere risposte di questo tipo:

FireShot Screen Capture #106 - 'Chef Rubio_intervista a Gabriele Rubini di Unti e Bisunti su Dmax' - cucina_excite_it_chef-rubio-ad-excite-a-cenamai-con-benedetta-parodi-si-con-antonella-clerici-lintervista-al-prota
Zan zan! Anche il resto dell’intervista è interessante, nonostante dica sostanzialmente che gli sta antipatica la zia Benedetta Parodi. Così non va bene.

Comunque, questa settimana Sperling & Kupfer ha pubblicato il libro dello chef Rubio, costa 15 euro e 90 centesimi e la copertina è questa:

untibisunti

E questa è un’altra foto di chef Rubio, perché così va bene:

chef-rubio-a-schiena-nuda

Non c’entra niente, ma ci piace immaginare una parentela ed è sempre bella da riascoltare:

 

Un’edizione speciale per un libro speciale: Noi siamo infinito

perks-of-being-a-wallflower-interview-a-20131122

Una delle migliori cose successe nel mondo è che qualcuno, a un certo punto, ha deciso di prendere Noi siamo infinito di Stephen Chbosky e farne un film. Grazie al film, infatti, il libro ha avuto successo anche in Italia, il che è straordinario visto che si tratta di un libro stupendo e per niente appiattito sugli schemi rassicuranti su cui sono generalmente costruiti gli innocui bestseller pensati per i ragazzi. Siamo quindi molto soddisfatti che Sperling & Kupfer abbia deciso di trasformare Noi siamo infinito in una strenna natalizia con allegati favolosi, come si può vedere in questo video:

Quaderno, cartoline e adesivi. La strategia di comunicazione adottata per questo libro è vincente perché trascura volutamente tutti gli aspetti migliori del libro per puntare su quelli romantici, di facile presa. Quello che non viene detto è che, in realtà, Noi siamo infinito parla in maniera piuttosto cruda di cosa vuol dire essere giovani e diversi. Parla dell’importanza dei libri, della musica, dei film, degli amici. Parla di droga, di omofobia, di abusi. Noi siamo infinito è, insomma, una specia di bomba a mano pronta a scoppiare in faccia a chi pensa di avere tra le mani un innocente romanzo d’amore adolescenziale e invece si ritrova una storia sincera, scomoda e tenera che funziona benissimo sia per chi è ancora alle prese con l’età ingrata sia per chi quell’età l’ha superata non senza qualche cicatrice. Se volete fare un bel regalo, questa è una grande idea.

Lo stile olandese di Ellen Hidding

mela-verde-livigno-brisaola

Ellen Hidding è una donna che merita tante bresaole nella vita, come illustra la foto qui sopra. Merita bresaole perché, con quella erre arrotolata e l’occhietto sorridente, è la quintessenza dell’Olanda, un paese che amiamo e che ci piace immaginare come una gigantesca riproduzione 3D di un’illustrazione di libro per bambini. È con grande piacere che accogliamo la notizia dell’uscita di un libro della nostra cara Ellen, intitolato Fior fior di idee — titolo azzeccato visto che parla di fiori e idee con i fiori.

Dice Ellen:

Con questo libro desidero trasmettervi la mia passione sconfinata per la natura e portarla un po’ nelle vostre case e nella vostra vita: creare un angolo fiorito nella vostra stanza preferita, aggiungere un tocco naturale e chic per ricevere gli amici, realizzare centrotavola, segnaposto, decorazioni per feste e cene, confezionare piccoli cadeaux profumati utilizzando fiori, frutta, verdure, ma anche bacche, pigne, erbe aromatiche. Come per magia un cono da gelato diventa un delizioso bouquet, un peperone si trasforma in una romantica lanterna, un’arancia rivela un’anima fiorita.

Peperoni che diventano lanterne. Centrotavola. Pigne. Guardiamo la copertina del libro:

hellenStupenda, ci piace come alluda a una Ellen che se ne frega del candore del divano e appoggia le scarpe inzaccherate in nome della libertà. Ah, gli olandesi. Però, aspettate un attimo:

Ellen

I peperoni non solo possono diventare delle lanterne, ma anche dei simpatici vasetti gialli. Stupendo.