Archivi tag: Tigerland

Tigerland di Sean Kennedy

15841201Non mi piace Caparezza e non ascolto mai le sue canzoni, però mi ricordo bene quella sua canzone in cui ironizzava su tutta una serie di banalità. Nel ritornello, Caparezza ripeteva che il secondo album è sempre il più difficile per un artista. Tigerland non è un album, e questo non è un blog musicale, ma il cliché è comunque valido e, purtroppo, confermato.

Dopo l’entusiasmo per Tigri e Diavoli, mi aspettavo moltissimo dal seguito, Tigerland, appunto. Quello che mi sono ritrovato a leggere è, invece, una forzatura in termini di trama applicata a personaggi ancora simpatici, ma poco evoluti: in breve, il solito seguito un po’ deludente.

La cosa che più mi ha deluso è che nella storia manca il dramma, ma i protagonisti si muovono con estrema drammaticità. Dico io, ma chissene se Greg, l’ex di Declan, approfitta del coming out per dire che Simon è lo stronzo che gli ha portato via il moroso. Ma che dramma è? Neanche nei cessi di un liceo spenderebbero cinque minuti a parlare di una roba del genere. E invece: drammi, fughe, discorsi, dichiarazioni, menate. Boh. E va bene che la gente vede solo quello che vuol vedere, ma non mi sembra nemmeno credibile che nell’ambiente del football australiano ci fossero due queen totali come Greg e Declan e nessuno avesse sospettato niente su di loro fino al coming out.

Alla fine del giro, Greg, così bitchy e imprevedibile, diventa il personaggio più interessante, nonostante sia poco tratteggiato. Declan e Simon, invece, sembrano due rincoglioniti ma, nonostante questo, sono ancora in grado di farmi incollare al libro, ‘ sti maledetti. Forse è questo il punto, il secondo album è il più difficile per un artista, ma se l’artista ancora interessa, non ce n’è: si ascolta e basta.

Puccipucci:3 Stars (3 / 5)
Dramaqueen:5 Stars (5 / 5)
Divismi:4 Stars (4 / 5)
Sesso:1 Stars (1 / 5)
Testosterone:2 Stars (2 / 5)